Cookie
FlexiHub Team uses cookies to personalize your experience on our website. By continuing to use this site, you agree to our cookie policy. Click here to learn more.
condividere lo scanner in rete
Olga Weis Olga Weis Ultimo aggiornamento Jul 29, 2022

Come estendere USB su Ethernet

Quando si tratta di estendere una periferica USB su Ethernet, la prima cosa che probabilmente ti viene in mente è qualche gadget hardware, come un adattatore, un hub e un cat5e/cat6 Prolunga cavo Ethernet compatibile con USB. È solo uno dei modi per estendere USB tramite Ethernet (e nemmeno il migliore), è ancora abbastanza popolare, quindi merita sicuramente un'analisi ponderata.

In questo articolo, daremo un'occhiata ai gadget, agli strumenti e ai metodi di estensione USB offerti dal mercato odierno. Scoprirai molto di più su diversi adattatori, fili, cavi e habs, oltre ad alcuni tipici colli di bottiglia a cui prestare attenzione. Grazie a questa conoscenza, saprai esattamente come estendere USB su Ethernet a tutti i sistemi operativi più diffusi nel modo più conveniente e senza problemi possibile.

Panoramica del cavo da USB a Ethernet

Adattatore da USB a Ethernet di Ugreen

Un cavo USB su Ethernet offre un metodo praticabile per stabilire una connessione Ethernet quando non sono disponibili porte Ethernet aperte. Con l'assistenza di un adattatore da USB a Ethernet, qualsiasi porta USB aperta può fornire connettività USB su Ethernet cat5/cat 5e/cat6. Basta collegare un cavo Ethernet all'adattatore collegato al computer e quindi collegarlo a un modem, router o hub di rete.

I cavi estensori USB/Ethernet standard comunemente usati per trasferimenti di dati sicuri e veloci sono piuttosto corti. Il motivo per mantenere brevi gli extender USB è che la connessione diventa meno efficace all'aumentare della distanza tra i dispositivi. La portata per una comunicazione efficace può essere ampliata con hardware aggiuntivo. Puoi estendere USB tramite Ethernet utilizzando cavi cat5e o cat6, convertitori di rete e cavi di prolunga per consentire una connettività più lontana ai dispositivi USB.

Nota: quasi tutti i dispositivi USB (in particolare le stampanti) sono dotati di cavi così corti che dovrai acquistare cavi USB più lunghi, alias estensori USB. Scegliere il miglior extender USB su cat5e per il tuo scenario non è facile e dipende principalmente dal tipo di dispositivo USB che intendi collegare e dalla distanza fisica.


È un errore molto comune pensare che se colleghi più cavi, ottieni un extender molto lungo e sarai in grado di collegare un dispositivo USB nella stanza accanto. Ma non funzionerà mai.

Più è lungo il cavo 5e, più debole è il segnale e il livello di potenza che trasmette. Per alcune periferiche sensibili alla larghezza di banda come scanner o fotocamere, la distanza massima consigliata da qualsiasi computer non può essere superiore a 3 metri (meno di 10 piedi) per USB 3.0 o 3.1 e 5 metri (circa 16,4 piedi) per USB 2.0. Non così tanto, vero?

Certo, puoi ottenere un cavo attivo (ripetitore) ed estendere la suddetta distanza fino a 30 metri (da poco a 100 piedi). Poi di nuovo, quei cavi costano circa tre volte di più dei normali 5e. Quindi, se hai più di una macchina che necessita dell'accesso remoto ad alcuni dongle o dispositivi USB-C, ottieni un USB su Ethernet software invece.


Come utilizzare un cavo da USB a Ethernet?

  • 1.
    Scollega il cavo USB standard dal tuo computer. Lo chiameremo connettore "A" e l'altra estremità RJ45 come connettore "B" poiché la sua forma ricorda la lettera "B". blank
  • 2.
    Collegare il connettore maschio del cavo USB/cat5e al ricevitore femmina del computer o dell'hub USB. blank
  • 3.
    Collega l'extender USB sul ricevitore del cavo cat5e al dispositivo compatibile con USB, che è il più lontano dal tuo computer e completa la connessione collegando l'altra estremità del cavo a una porta USB libera della tua macchina. blank

Panoramica dell'hub USB

IOGEAR USB 4-Port Extender

Hub USB è un'apparecchiatura dotata di un ricevitore con un certo numero di prese USB insieme a una (o più) porte RJ45. Quindi, se stai cercando un extender Ethernet basato su hardware compatibile con USB, gli hub USB meritano sicuramente la tua attenzione.

Inoltre, l'utilizzo di un hub aumenterà istantaneamente il numero di dispositivi USB esterni che il tuo computer può supportare in parallelo. Non sarai più limitato dal design di alcuni laptop e finalmente potrai smettere di perdere tempo con le immersioni sotto il tavolo per scambiare i cavi per portare a termine il tuo lavoro.

Tipi di hub USB su Ethernet

Hub USB autoalimentati o alimentati tramite bus

Gli hub USB sono disponibili in un'ampia varietà di tipi progettati per soddisfare le esigenze di qualsiasi utente. La prima opzione che menzioneremo qui è la scheda di estensione. È molto popolare tra gli amanti dei laptop vintage e quegli sfortunati che hanno acquistato accidentalmente un laptop senza interfaccia USB. Sfortunatamente, per utilizzare la scheda come dispositivo extender su cat5e, dovrai acquistare anche un cavo 5e.

La stragrande maggioranza degli hub USB sono unità indipendenti che possono essere utilizzate con qualsiasi computer o laptop dotato di almeno una porta USB. Possono essere suddivisi in due grandi categorie: autoalimentati e bus alimentati.

Gli hub alimentati da bus traggono energia dalla connessione all'host che può essere un computer o un altro hub. Questi dispositivi sono spesso meno costosi degli hub autoalimentati. Gli hub alimentati da bus sono anche l'opzione più portatile, poiché non devi preoccuparti di trovare una presa aperta per collegare il suo alimentatore.

C'è un prezzo potenziale da pagare quando vai con la semplicità degli hub USB alimentati dal bus. Il tuo computer ora deve alimentare non solo l'hub ma anche tutti i dispositivi USB collegati, a meno che non siano autoalimentati. Questo consumo di energia può causare un degrado delle prestazioni nel sistema del computer host. Inoltre, scarichi la batteria molto più velocemente se lavori in remoto con un laptop.

Gli hub USB autoalimentati non presentano questo problema per una ragione abbastanza ovvia. D'altra parte, non sono mai economici. Inoltre, dovrai fare i conti con un altro cavo sulla tua scrivania e andare in missione per trovare una presa di corrente libera ogni volta che la utilizzerai in una nuova posizione. Tanto per la portabilità, eh? Ma una volta risolti questi problemi, puoi utilizzare il tuo hub per alimentare e caricare i tuoi dispositivi senza preoccuparti del loro impatto sul tuo computer.

Puoi ottenere hub USB 2 e hub USB 3 che supportano il protocollo USB associato. Possono essere usati in modo intercambiabile poiché i connettori e le porte sono fisicamente identici. Tuttavia, non sarai in grado di sfruttare appieno i tuoi dispositivi USB 3 se stai utilizzando un hub USB 2. Per raggiungere la velocità e le prestazioni complete di 5000 Mbps offerte da USB 3 è necessario che tutte le porte, le connessioni e i cavi siano completamente compatibili con USB 3. Inoltre, per la massima velocità, assicurati che tutto il cavo di rete sia cat5e o superiore e mantieni aggiornati tutti i driver.

Gli hub Micro USB 5e sono disponibili anche per l'uso con dispositivi più piccoli come telefoni cellulari e tablet. Questi possono essere molto utili per caricare più dispositivi da uno collegato e dotato di un micro hub. Puoi anche utilizzare questi hub per collegare dispositivi esterni come unità per trasferire dati al tuo dispositivo mobile.

Come scegliere il miglior hub USB per il tuo scenario

Quando acquisti un hub, considera dove lo utilizzerai e quali dispositivi prevedi di connetterti tramite esso. Se punti alla massima mobilità di poter collegare un gruppo di dispositivi al tuo laptop ovunque tu sia, allora dovresti optare per un hub alimentato da bus.

Se lavori in modo più stazionario con un hub costantemente collegato a una rete Ethernet 5e, è consigliabile optare per uno autoalimentato. Una volta posizionato, puoi usarlo per connettere e caricare tutti i dispositivi che può richiedere senza alcun impatto negativo sul tuo sistema. E gli utenti di computer desktop possono prendere seriamente in considerazione una scheda di espansione per ottenere più porte USB sulle loro macchine, purché abbiano già un sacco di cavi.

Non c'è alcun lato negativo nell'acquisto di un hub compatibile con USB 3. Potrebbe costare un po' di più, ma sarà in grado di gestire tutti i dispositivi USB 2 e USB 3 che hai. Se il tuo computer ha solo una porta USB 2, potresti voler risparmiare un po' e utilizzare l'hub USB 2, poiché non sarai in grado di sfruttare le funzionalità avanzate di USB 3.

Estendi USB su Ethernet nel modo giusto

Per implementare con successo il metodo hardware di estensione da USB a Ethernet, devi sapere come scegliere lo strumento hardware giusto e usarlo nella tua configurazione. Puoi trasformare il tuo PC in un server USB o semplicemente rendere un singolo dispositivo USB accessibile in remoto da altre macchine nella tua rete: sta a te decidere.

Una volta che hai deciso quali cavi e/o gadget funzioneranno meglio per te e hai acquistato tutto ciò di cui avrai bisogno, è il momento di iniziare la procedura di configurazione. Tieni presente che mentre i cavi USB e gli extender non necessitano di driver, tutti gli hub sì, quindi assicurati di scaricare le ultime versioni dalle pagine Web dei marchi ufficiali.

Se prevedi di incatenare i tuoi habs per allungare ancora di più la distanza, è fondamentale non averne più di 5 di fila. Se lo fai, l'intera configurazione non funzionerà affatto.

E c'è un altro motivo per cui collegare gli hub in cascata non è in alcun modo l'opzione migliore: il famigerato problema dell'elettricità statica. Qualsiasi porta USB tende ad accumulare elettricità statica e smette di funzionare in modo casuale a causa di ciò. Così anche l'intera catena di mozzi smetterà di funzionare. Dovrai scollegare ogni singolo connettore USB che hai, quindi ricollegarli dopo mezz'ora di attesa. Per non parlare del fatto che qualsiasi dato trasmesso attraverso la catena al momento del guasto dell'hub potrebbe finire danneggiato in modo permanente.

Estendi USB su Ethernet
  • 4.8 overall rank basato su 386+ Recensioni
  • Requisiti: Windows, macOS, Linux, Android e Raspberry Pi. 8.97MB Size.
  • Versione 5.3.14268. (20 Ott, 2021).
  • A partire da $14/mese, fattura annuale