Cookie
FlexiHub Team uses cookies to personalize your experience on our website. By continuing to use this site, you agree to our cookie policy. Click here to learn more.

Come abilitare la passante USB Hyper V ed accedere alla USB HyperV

Olga Weis Olga Weis Ultimo aggiornamento Sep 2, 2021

Quello che abbiamo ottenuto con lo sviluppo della tecnologia di virtualizzazione è la tanto desiderata capacità di creare una versione virtuale delle parti meccaniche del computer, comprese le risorse di elaborazione, di archiviazione e di rete. Tuttavia, la connessione a risorse fisiche, come i dispositivi USB, potrebbe ancora risultare una vera sfida per gli utenti delle macchine virtuali.

In questa guida, considereremo i vari metodi semplici per abilitare la passante USB in Hyper-V, di modo che la tua macchina virtuale possa funzionare con qualsiasi dispositivo USB collegato al computer ospitante (host).

Cos'è la passante USB in Hyper-V?

Le funzionalità della passante USB in Hyper-V USB ti consentono di accedere al dispositivo USB, dall'interno di una macchina virtuale. Esiste un modo per abilitare la passante USB su Hyper-V per una chiavetta di memoria, ma dovrai usare il sottosistema di archiviazione di Windows.

Ma che succede se devi accedere ad un dispositivo USB connesso al tuo PC locale e scopri che l'ambiente Hyper-V non supporta la passante USB nativamente? Bene, come forse saprai, Hyper-V è un hypervisor di tipo 1, ossia che un'istanza del sistema operativo blocca una porta USB da tutte le altre istanze del sistema operativo. Pertanto, potrebbe non assegnare una porta USB ad un particolare ospite. Per fortuna, esistono modi popolari diversi, per abilitare il supporto USB in Hyper-V e ora daremo un'occhiata più da vicino a ciascuno di essi.

Come accedere alla usb in Hyper-v - un metodo programmatico

FlexiHub

Windows, macOS, Linux, Android
4.8 Rango basato su 78+ utenti
FlexiHub ti aiuta ad implementare le capacità della passante USB in Hyper-V. È un modo semplice per connettere un dispositivo USB ad una macchina virtuale Hyper-V.
FlexiHub

USB tramite IP è un programma potente, progettato per rendere accessibili i dispositivi USB da qualsiasi computer remoto, sia esso un PC che lavora nella stanza accanto oppure una macchina virtuale in esecuzione su un computer situato a chilometri di distanza. Questo programma può essere il tuo strumento indispensabile per abilitare la passante USB Hyper V su Windows 10, 7, 8 e altri.

Se non sai come connettere l'USB in Hyper-V, ecco qui una video guida su come fare:

connessione USB in Hyper-V

Come connettere l'USB in Hyper-V - le istruzioni semplici

blank
1
Per prima cosa, crea un conto sul sito internet di FlexiHub.
 creare un account per connettere il dispositivo USB a Hyper-V
2
Dopodiché, scegli il numero richiesto di connessioni da stabilire alla volta ed inizia il tuo periodo dimostrativo gratuito. Scarica l'applicazione ed installa FlexiHub sui computer ospitante (host) ed ospite (guest).
 Scegli la piattaforma (Windows, Linux, macOS e Android) per scaricare la build FlexiHub
3
Avvia l'applicazione su entrambi i sistemi ed accedi al tuo conto FlexiHub usando le credenziali medesime. Cerca il dispositivo USB richiesto e premi su Connetti
 Fare clic su Connetti per accedere a USB in Hyper-V VM
5
Ora, nella tua macchina virtuale in Hyper-V, sarai in grado di individuare il dispositivo USB richiesto nell'interfaccia del programma. Fatto questo, puoi ottenere pieno accesso alle funzionalità ed ai contenuti del dispositivo, come se fosse connesso direttamente alla tua macchina virtuale.

Vale anche la pena menzionare che FlexiHub permette la creazione di connessioni multi piattaforma. Può abilitare la passante USB in Hyper-V da Linux a Windows, da Windows a Mac ed in molte altre combinazioni.

Problemi con il passthrough del dispositivo USB Hyper-V organizzato con metodi nativi

Ecco ciò che va tenuto in mente prima di optare per dei metodi nativi riguardo la passante USB su Hyper-V:

  1. Restrizioni di piattaforma: detti metodi si basano sul sottosistema di archiviazione di Windows, usarli pertanto per configurare la passante USB in Hyper-V su Linux (o qualsiasi altro sistema operativo che non sia Windows) è purtroppo fuori discussione.
  2. Una lista estremamente limitata di dispositivi supportati: affinché i metodi nativi funzionino, la periferica USB deve essere riconosciuta come "Dispositivo di archiviazione di massa". Niente eccezioni.
  3. Nessuna condivisione: una volta che il tuo dispositivo è impostato in modalità passante, puoi accedere ad esso solo dal sistema operativo ospite. Ecco perché l'uso di questi metodi per connettere un USB ad Hyper-V in maniera permanente, non è decisamente la migliore idea.
  4. Scarsa scelta per un cloud: con tali metodi, il dispositivo USB è sempre bloccato su un PC ospitante specifico, mentre non c'è modo di ancorare un sistema ospite Hyper-V basato su cloud o prevedere dove verrà eseguito per la tua sessione successiva.

Tutto si aggiunge a una conclusione: i metodi nativi per aggiungere il supporto USB Hyper V non sono per niente universali. Nel caso in cui non funzionino per il tuo scenario d'uso specifico (che è molto probabile), prendi in considerazione l'idea di ottenere uno strumento programmatico dedicato.

Accesso all'USB in Hyper-V
Periodo di prova di 30 giorni

Come accedere a USB da Hyper-V tramite una connessione desktop remoto

Per poter connettere un dispositivo USB dall'interno di una sessione di scrivania remota alla macchina virtuale Hyper-V, basta intraprendere i passaggi seguenti:

  1. Per iniziare, dovresti permettere le connessioni alla scrivania remota sul tuo sistema ospite. Per eseguire questo connettiti alla tua macchina virtuale e cerca le impostazioni riguardanti “Sistema e sicurezza” nel pannello di controllo. Seleziona “Consenti accesso remoto”. connessione usb hyperv
  2. Vedrai la finestra delle proprietà di sistema. Nel pannello “Remoto”, marca la casella “Consenti connessioni di assistenza remota a questo computer”. Inoltre, assicurati che l'opzione “Consenti connessioni remote a questo computer” sia selezionata. Premi OK. accesso remoto hyperv
  3. Ora, se vuoi accedere al dispositivo USB HyperV, dovresti iniziare una sessione di scrivania remota.
  4. Per eseguire questo, esegui il comando mstsc.exe, premi su “Mostra opzioni” nella finestra della connessione di scrivania remota e vai al pannello delle “Risorse locali”. Premi su “Altro” nella sezione “Dispositivi e risorse locali”. reindirizzamento usb hyperv
  5. Marca la casella “Altri dispositivi plug-and-play supportati” nel menù che andrà ad aprirsi. Premi OK. abilita la passante usb hyper-v
  6. Premi su “Connetti” per avviare la tua sessione di scrivania remota.

Vale anche la pena menzionare che in questo scenario d'uso, viene richiesto che le macchine ospitanti ed ospiti siano connesse alla medesima rete.

Vantaggi ed insidie dell'uso di RDP per la passante USB in Hyper-V:

🗹 Funziona letteralmente per qualsiasi hypervisor che puoi nominare;
🗹 Accesso istantaneo ai dispositivi USB, una volta che la connessione RDP è attiva;
🗹 Funzionalità della politica di gruppo per il controllo generale;
🗹 Tutti i dispositivi USB collegati al PC ospitante sono accessibili da una macchina virtuale.

✖ L'istante in cui la sessione RDP viene terminata, il dispositivo USB verrà disconnesso;
✖ Molto probabilmente, dovrai installare alcuni driver aggiuntivi sulla tua macchina virtuale;
✖ Gamma molto limitata di dispositivi supportati, poiché questa era una caratteristica orientata alla stampante;
✖ Tasso di Bit assolutamente basso, il più delle volte;
✖ Non funzionerà su nessun sistema operativo diverso da MS Windows;
✖ Un collegamento di rete solido, tra il sistema operativo ospite ed un PC ospitante (quello a cui il dispositivo USB è connesso), è un obbligo assoluto;
✖ Dovrai mantenere aperta la tua porta TCP 3389, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno un firewall;

Fondamentalmente, le prestazioni USB su RDP sono simili alla connettività remota tramite i servizi di terminale (o simili). È più efficiente quando viene usato per accedere alle periferiche collegate alle macchine degli utenti finali.

Accesso all'USB in Hyper-V
Periodo di prova di 30 giorni

Come abilitare il dispositivo USB Hyper V con la modalità di sessione avanzata

La modalità di sessione avanzata rende possibile il reindirizzamento del dispositivo USB verso Hyper-V su Windows 10 e 8.1 (disponibile per impostazione predefinita), Windows Server 2012 R2 e Windows Server 2016 (può essere abilitato manualmente). Questa modalità di consente di inoltrare le risorse locali verso la tua macchina virtuale Hyper-V usando lo strumento di connessione alla macchina virtuale. Quello che risulta importante è che questo metodo richiede che solo il computer ospitante sia connesso alla rete e non ha bisogno della connettività di rete al sistema operativo ospite.

Ecco qui come funziona:

  1. Su un computer ospitante, vai alla gestione dell'Hyper-V, premi col tasto destro sul nome del computer ospitante e scegli le impostazioni Hyper-V. configura la passante usb hyperv
  2. Nella finestra delle impostazioni, vedrai le sezioni Server ed Utente. Seleziona il criterio modalità sessione avanzata nella sezione Server e consenti la modalità di sessione avanzata selezionando la casella corrispondente. passante usb hyperv
  3. Ora, scegli la “Modalità sessione avanzata” nella sezione utente e marca la casella “Usa la modalità sessione avanzata”. supporto usb hyperv
  4. Premi su OK e le modifiche verranno salvate.

Quello che dovresti fare dopo è selezionare una risorsa locale a cui connetterti. Possono essere stampanti, lettori di schede intelligenti, unità USB, ecc.

Per permettere l'accesso Hyper-V ai dispositivi USB connessi, attua i seguenti passaggi:

  1. Avvia Hyper-V Manager e premi due volte sul nome della tua macchina virtuale.
  2. Nella finestra a comparsa premi su “Mostra opzioni” per configurare le connessioni future della tua macchina virtuale.
  3. Dopodiché, vai al pannello “Risorse locali” e premi su “Altro” nella sezione “Dispositivi e risorse locali”.
  4. Poi, marca le caselle “Altri dispositivi Plug and Play supportati” e “Dispositivi che collegherò in seguito”. Premi su OK.
  5. Se vuoi che questa configurazione venga salvata per tutte le connessioni future, marca la casella corrispondente nel pannello “Schermo”. Premi su “Connetti” per implementarne i cambiamenti.

FlexiHub

Requisiti: Windows, macOS, Linux, Android e Raspberry Pi.
size: 8.97MB
Versione: 5.3.14268 (20 Ott, 2021)
Voto dell'utente: (4.8 basato su 78+ utenti)