Cosa devi sapere sul reindirizzamento USB RemoteFX nel 2021

Ultimo aggiornamento

Con tutti i vantaggi distinti delle tecnologie Microsoft RemoteFX, non è esente da carenze. Allo stato attuale, i problemi più comuni sono:

  • Il reindirizzamento USB RemoteFX non funziona per alcuni tipi di dispositivi.
  • Abilitare il reindirizzamento del dispositivo USB RemoteFX a un sistema operativo diverso può essere piuttosto impegnativo (specialmente quando si tratta di reindirizzamento USB RemoteFX tramite Mac)

Da questo articolo scoprirai come affrontare tali problemi applicando la corretta configurazione. Oltre a ciò, stiamo per mostrarti un modo più semplice e diretto per risolvere il problema del Reindirizzamento USB RemoteFX una volta per tutte tramite il redirector della porta USB dedicato. Installa l'app, collega il dispositivo USB e sei pronto per partire.

Metodo software per reindirizzamento USB RemoteFX

FlexiHub di Electronic Team, Inc è una soluzione software di alto livello appositamente progettata per garantirti il controllo remoto ininterrotto di tutte le periferiche USB collegate a qualsiasi macchina nella tua rete. Oltre a questo, puoi provare questo a portata di mano strumento per configurare il reindirizzamento USB RemoteFX su un desktop remoto, in modo da poter utilizzare le periferiche al massimo.

FlexiHub

Windows, macOS, Linux, Android
4.8 Rango basato su 78+ utenti
FlexiHub è un ottimo strumento per reindirizzare USB in RDP con una configurazione minima. In pochi passaggi, puoi iniziare a reindirizzare il traffico USB nelle sessioni RDP.
FlexiHub

Utilizzo di FlexiHub per il reindirizzamento USB di Microsoft RemoteFX

blank
1
Crea il tuo account sul sito Web ufficiale di FlexiHub e accedi al tuo cabinet utente personale. Scegli il piano di abbonamento che preferisci per iniziare un periodo di prova gratuito di 7 giorni (può essere annullato in qualsiasi momento).
 Registra un account Flexihub
2
Il prossimo passo verso l'abilitazione del reindirizzamento USB di Microsoft RemoteFX è scaricare la versione dell'app corretta per il tuo sistema operativo e installarla sul tuo PC host, quindi ripetere per tutte le tue macchine.
 Scarica l'app di reindirizzamento USB RemoteFX
3
Esegui l'app sul tuo host e accedi al tuo account FlexiHub per vedere l'elenco delle periferiche che puoi condividere da esso.
 Accedi per avviare il reindirizzamento USB RemoteFX
4
Fai clic sul pulsante Condividi accanto ai dispositivi che desideri utilizzare durante la sessione della VM.
 Reindirizzamento USB a Remotefx
5
Ora, ripeti il passaggio 3 sulla tua macchina virtuale, trova i dispositivi che hai appena condiviso nell'elenco e fai clic su Connetti.
 Collega i dispositivi USB in Remotefx
7
È tutto. Da quel momento in poi, vedrai il dispositivo USB condiviso nel tuo sistema ospite come se fosse collegato direttamente ad esso.
Abilita il reindirizzamento USB RemoteFX con Flexihub!
Iscrizione di prova per 7 giorni

Ecco alcuni dei numerosi vantaggi dell'utilizzo di FlexiHub:

  • Multipiattaforma: funziona per qualsiasi sistema operativo popolare, sia esso Windows, Linux, macOS o Android.
  • Nessun limite quantitativo: reindirizza tutti i dispositivi USB di cui potresti aver bisogno durante la tua sessione RDP.
  • Condivisione multipiattaforma: qualsiasi macchina può essere un server per abilitare il reindirizzamento USB RemoteFX sui client, in ogni combinazione di sistema operativo possibile.
  • Forte protezione dei dati: con il protocollo di crittografia SSL a 2048 bit per il trasporto dei dati nell'area locale e il proprio server, praticamente zero rischi di fughe di notizie.
  • Nessuna installazione di driver aggiuntivi: finché il tuo server ha tutti i driver pertinenti, non dovrai preoccuparti di installarli su nessuno dei tuoi PC client.
  • Processo di configurazione semplice: vedrai immediatamente i dispositivi reindirizzati dal sistema host proprio come erano collegati direttamente al PC.

Cos'è il reindirizzamento USB RemoteFX?

RemoteFX USB redirection per RDP (Remote Desktop Protocol) è una funzione specializzata che puoi utilizzare per accedere e far funzionare le periferiche USB dall'interno di una sessione remota nei casi in cui il reindirizzamento USB standard a RDP risulta breve. Serve come supplemento ad altri reindirizzamenti di alto livello, s.a. Easy Print, Port Redirection, Plug-and-Play Device Redirection, ecc.

Le somiglianze e le differenze tra il reindirizzamento USB RemoteFX e il reindirizzamento del dispositivo di alto livello RDP:


RemoteFX USB Redirection Reindirizzamento dispositivo di alto livello RDP
Nessuna installazione di driver di dispositivo su alcun client I driver di dispositivo devono essere installati su ogni client
I driver di dispositivo devono essere installati sul server Nessuna installazione di driver di dispositivo sul server (generalmente)
Un metodo di reindirizzamento per quasi tutti i tipi di dispositivo Metodo di reindirizzamento dedicato per ogni tipo di dispositivo
Utilizza la connessione RDP per inoltrare gli URB in entrambe le direzioni Utilizza un protocollo ottimizzato per ogni tipo di dispositivo per funzionalità del dispositivo di alto livello
Sessione singola: è possibile accedere a un dispositivo da una sola macchina alla volta Sessioni multiple: è possibile accedere a un dispositivo contemporaneamente da più macchine, i.s. il padrone di casa
Funziona meglio con la LAN Funziona ugualmente bene sia con LAN che con WAN

Requisiti per abilitare il reindirizzamento USB RemoteFX

Quindi ecco cosa ti serve per abilitare il reindirizzamento USB RemoteFX: Server 2012 R2, 2012 o 2016 più la funzionalità Esperienza desktop per l'host e Windows Workspot 2.x.x (o qualsiasi altro compatibile con RemoteFX) per i tuoi client.

Come abilitare il reindirizzamento USB RemoteFX per Windows 10

Inizia con la configurazione del tuo server:

Passaggio 1: Apri Server Manager del tuo sistema e fai clic su Aggiungi ruoli e funzionalità per richiamare la finestra popup denominata Aggiunta guidata ruoli e funzionalità. Aggiunta guidata ruoli e funzionalità

Passaggio 2: Fare clic su Avanti per visualizzare la pagina Seleziona tipo di installazione. Non è necessario apportare modifiche qui perché la configurazione predefinita è giusta.

Passaggio 3: Fare nuovamente clic su Avanti per accedere alla pagina Seleziona ruoli server e selezionare Servizi Desktop remoto nell'elenco Ruoli.

Passaggio 4: Continua a fare clic su Avanti fino a visualizzare l'elenco Servizi ruolo . Qui è necessario selezionare Broker di connessione desktop remoto, licenze desktop remoto, e Host sessione desktop remoto. Aggiunta guidata ruoli e funzionalità

Passaggio 5: Fare clic su Avanti ancora una volta, quindi fare clic sul pulsante Installa.

Passaggio 6: Attendere il completamento dell'installazione, riavviare il CVM. Quindi utilizza la ricerca di Windows per trovare gpedit.msc. Premi Invio per richiamare la finestra Local Group Policy Editor.

Passaggio 7: Vai a Configurazione computer → Modelli amministrativi → Componenti di Windows → Servizi Desktop remoto → Host sessione Desktop remoto → Reindirizzamento dispositivi e risorse e fai doppio clic su Non consentire il reindirizzamento dei dispositivi Plug and Play supportati per richiamare un popup finestra.

Passaggio 8: Nella finestra Non consentire il reindirizzamento del dispositivo Plug and Play supportato, selezionare Disabilitato e fare clic su OK.

Passaggio 9: Riavviare nuovamente il CVM.

Ora configura il tuo client:

Passaggio 1: Immettere gpedit.msc nella finestra di dialogo Esegui e fare clic su OK.

Passaggio 2: Nella finestra richiamata Editor Criteri di gruppo locali, fai clic su Reindirizzamento USB RemoteFx nel menu (si trova in Configurazione computer → Modelli amministrativi → Componenti di Windows → Servizi Desktop remoto → Client di connessione desktop remoto → Reindirizzamento USB RemoteFx), quindi fai doppio clic su Consenti il reindirizzamento RDP di altri dispositivi USB RemoteFx supportati. Consenti il reindirizzamento RDP di altri dispositivi USB RemoteFx supportati

Passaggio 3: Nella finestra visualizzata, seleziona Abilitato, quindi vai al menu Diritti di accesso al reindirizzamento USB RemoteFX e seleziona l'opzione Amministratori e utenti. Opzione Amministratori e utenti

Passaggio 4: Fare clic su OK e riavviare il computer.

Rendere disponibili i dispositivi USB tramite il reindirizzamento USB RemoteFX

Come ultima risorsa, puoi provare a utilizzare un altro metodo per abilitare il reindirizzamento USB RemoteFX a Desktop remoto: forzare il reindirizzamento di un tipo di dispositivo specifico apportando modifiche dirette al registro.

IMPORTANTE! Prima di modificare il registro, non dimenticare di fare una copia di backup.

Fasi preparatorie:

  • Assicurati che la tua macchina client non abbia dispositivi di archiviazione USB collegati.
  • Utilizzare Criteri di gruppo per vietare l'installazione del dispositivo di archiviazione USB per quel client.
  • Controllare qui per identificare il GUID della classe di interfaccia per il dispositivo USB.

Metodo 1:

  • Trova questa chiave di registro sul tuo sistema client: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows NT\Terminal Services\Client\UsbSelectDeviceByInterfaces
  • Tipo: REG_SZ Nome: NNN Dati: {xxxxxxxx-xxxx-xxxx-xxxx-xxxxxxxxxxxx} Dove NNN - qualsiasi nome univoco per il dispositivo e xxx è il numero GUID della classe di interfaccia.

Metodo 2:

  • Usa il Prompt dei comandi dell'amministratore per eseguire questo: reg aggiungi "HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows NT\Terminal Services\Client\UsbSelectDeviceByInterfaces"/v 100 /t REG_SZ /d {53f56308-b6bf-11d0-94f2-00a0c91efb8b} /f

Qualunque sia il metodo scelto, le modifiche avranno effetto solo al riavvio di Connessione desktop remoto.

FlexiHub

Requisiti: Windows 7/8/10, Server 2012/2016/2019
size: 6.99MB
Versione: 4.1.13108 ()
Voto dell'utente: (4.8 basato su 78+ utenti)